Manutenzione impianti termici a Roma, i controlli

" Avete effettuato la manutenzione degli impianti termici a Roma? Ecco come mettersi in regola in vista della nuova campagna di controlli. "

Data: 6/9/18 | Vista: 3893

Manutenzione impianti termici a Roma, i controlli

La manutenzione degli impianti termici a Roma e la Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione

Avete già effettuato la manutenzione del vostro impianto termico per la climatizzazione estiva o invernale? Se vivete a Roma, è necessario farlo alla luce dell'entrata in vigore della DM del 10 febbraio 2014 che ha portato all'introduzione del Nuovo Libretto degli Impianti di climatizzazione estiva e invernale.

PowerGas vi spiega cosa fare per mettersi in regola ed evitare multe: continuate a leggere la nostra guida oppure contattateci per fissare un appuntamento!

La Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione degli impianti termici

Nel Comune di Roma, al momento, manca l'assegnazione della nomina di una società ispettrice: dunque, i controlli a campione, l'invio della documentazione così come l'acquisto del bollino blu per caldaie a Roma è sospeso. In attesa che venga indetta una gara d'appalto pubblica, che vada a nominare la nuova società, per dovere di cronaca vi riportiamo l'iter e le tempistiche circa l'invio della Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione degli impianti termici: infatti, pur cambiando la società, l'iter è stabilito per legge. 

Dunque, chi possiede impianti rispondenti alle caratteristiche contenute nel DM del 10 febbraio 2014 è tenuto ad effettuare il controllo di manutenzione e a inviare la Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione entro 60 giorni dallo stesso.

In cosa consiste?

La Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione degli impianti termici è un documento redatto da un tecnico abilitato che attesta l'efficienza energetica dell'impianto.

La documentazione, in particolare, deve essere composta da:

  • il rapporto sull'efficienza energetica dell'impianto (deve essere conforme all'Allegato III del DM 10 febbraio 2014);

  • l'attestazione di pagamento relativa alla Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione che può consistere anche nel rilascio dell'apposito bollino da parte del tecnico PowerGas che si è occupato della verifica dell'impianto.

Quanto costa e come effettuare il pagamento?

La Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione degli impianti termici ha un costo che varia in base alla potenza complessiva di ogni singola apparecchiatura installata in casa volta alla climatizzazione estiva o invernale.

Una tabella riassuntiva dei costi è disponibile in allegato a questo articolo insieme a tutti i dati per effettuare il relativo pagamento (se si sceglie di non usufruire della possibilità di far apporre il bollino energetico dal tecnico della Powergas).

Le modalità di pagamento alternative sono:

  • tramite bonifico bancario;

  • tramite versamento su conto corrente postale.

Manutenzione degli impianti termici: cosa spedire e cosa conservare

La Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione assieme alla copia del bollettino dell'acquisto del bollino blu andava spedita entro 60 giorni dall'avvenuto controllo tecnico sull'impianto e poteva essere anticipata via e-mail (info@controlloimpiantitermici.com) o via fax (n. 06 92912412), ma poi obbligatoriamente inviata in originale all'indirizzo: Con.Te. - Controllo Impianti Termici, Via Monasterace 39/F - 00118 Roma. Come già precisato, attualmente la ATI Con.Te ha terminato il suo mandato con il Comune di Roma, dunque il responsabile d'impianto è tenuto alla conservazione dei documenti per poi inviarli non appena si saprà la nomina del nuovo ente. 

Inoltre, il resposabile d'impianto è tenuto a mostrare la documentazione completa qualora avvenga un'ispezione da parte dei tecnici del futuro ente autorizzato. Tutti coloro che al momento dell'ispezione non avranno inviato la Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione pagheranno costi aggiuntivi.

(fonte articolo: comunicato stampa Ati Con.Te.)

La validità della Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione degli impianti termici

Tale Dichiarazione nel Comune di Roma ha una validità diversa in base alle caratteristiche dell'impianto termico:

  • se è inferiore a 35 kW ha durata quadriennale;

  • se è uguale o supera i 35 kW ha durata biennale.

Si ricorda, inoltre, che lo scorso 1 giugno 2014 è entrato in vigore l'obbligo di possedere il nuovo Libretto degli Impianti termici.

Se il vostro impianto ancora non ne possiede uno, contattateci: provvederemo a effettuare la manutenzione prevista dalla legge e a mettervi in regola per i controlli. E se siete nuovi clienti, abbiamo pensato per voi ad un'offerta da prendere al volo

Scarica il file PDF

Scarica il file PDF

Richiedi Informazioni

"Manutenzione impianti termici a Roma, i controlli "

Voto: 5 su 5
di 2 votanti.

Voti Articolo


Torna Su