Libretto caldaia, le nuove direttive

" Tutte le informazioni sul nuovo libretto della caldaia diventato obbligatorio per legge dal 15 ottobre 2014. "

Data: 6/9/18 | Vista: 3037

Libretto caldaia, le nuove direttive

Libretto Caldaia: le caratteristiche del nuovo modello

A partire dal 15 ottobre 2014 il vecchio libretto della caldaia è stato sostituito dal nuovo libretto degli impianti termici. Il modello del nuovo libretto degli impianti termici, chiamati impianti di climatizzazione estiva e invernale, è scaricabile gratuitamente dal sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico.

In alternativa, è sufficiente fissare un appuntamento al nostro call-center per la manutenzione del proprio impianto di riscaldamento e richiedere la sostituzione del vecchio libretto con il nuovo modello. Contattaci!

Nuovo libretto della caldaia: ecco cosa cambia

Il nuovo libretto per la caldaia sostituisce sia il vecchio modello, sia quello di centrale ed ha come caratteristica principale quella di essere un documento unico al cui interno sono presenti diverse tipologie di impianti: dalle caldaie adatte o meno alla produzione di acqua calda sanitaria agli scaldabagni.

La prima compilazione del nuovo libretto per gli impianti termici deve essere a cura dell'installatore. Il documento va poi di volta in volta modificato al momento dell'effettuazione dei controlli periodici.

Il libretto della caldaia e il rapporto di efficienza energetica

Insieme al nuovo libretto per la caldaia è stato messo a disposizione anche il modulo per il rapporto di controllo dell'efficienza energetica.

Quest'ultimo, in particolare, è suddiviso in base alla tipologia dell'impianto ed è utile ad attestarne nel tempo l'efficienza energetica garantita dal rinnovo del bollino blu. Per questo motivo, deve essere compilato in occasione dei controlli periodici volti alla valutazione di questo importante dato.

Fino a qualche tempo fa, l'Ati Con.Te. era l'ente incaricato dal Comune di Roma per effettuare i controlli di verifica della regolarizzazione degli impianti termici sul territorio comunale. Ad oggi, la sede è vacante e nell'attesa della nomina di una nuova società, il responsabile d'impianto deve comunque rispettare le scadenze periodiche relative alla manutenzione degli impianti e, soprattutto, conservare la documentazione associata. Allorché verrà effettuata la nomina e verrà ripristinato il rilascio dei bollini blu per le caldaie a Roma, il responsabile è tenuto all'invio tempestivo della documentazione. 

Precisiamo, infine, che tale documentazione deve essere presentata in caso di ispezione, pena il pagamento di una sanzione. 

Se sei alla ricerca di un centro di assistenza tecnica qualificato per lo svolgimento a norma di legge dei controlli periodici sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva l'hai trovato: PowerGas e i suoi tecnici sono a tua disposizione a Roma!

Scopri le nostre offerte relative all'assistenza e contattaci!

Richiedi Informazioni

"Libretto caldaia, le nuove direttive "

Voto: 3 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su