Contributi statali cambio caldaia

" Scopri come accedere ai contributi statali per il cambio caldaia previsti dalla legge: sostituisci la tua vecchia caldaia con un modello più avanzato e inizia a risparmiare! "

Data: 10/1/18 | Vista: 4212

Contributi statali cambio caldaia

Contributi statali per il cambio caldaie - Come ci viene incontro la Finanziaria del 2007?

I contributi introdotti dalla legge finanziaria del 24 dicembre 2007, n. 244 sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2018. Questi, in particolare, spettano ai contribuenti che sostengono spese per il conseguimento di risparmio energetico.

Desideri usufruirne? Contattaci per scoprire le caldaie a condensazione Hermann - Saunier Duval e i vantaggi che mettono a disposizione!

Gli interventi previsti dalla legge per l'ottenimento degli sgravi fiscali

La detrazione, pari al 65% spetta per gli interventi che porteranno a una riduzione dei consumi energetici per la climatizzazione invernale, come richiesto per le diverse tipologie di intervento. I contributi statali per il cambio della caldaia, saranno ripartiti in 10 annualità di pari importo, e riguardano:

  •     Interventi di 'riqualificazione globale' su edifici esistenti.
  •     Interventi su strutture opache e su infissi.
  •     Installazione di pannelli solari.
  •     Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

Chi può beneficiarne?

I benefici fiscali per la sostituzione della caldaia sono rivolti a tutti i contribuenti, persone fisiche, professionisti, società o imprese, residenti sul tutto il territorio nazionale.

Come ottenere i contributi statali per il cambio caldaie?

Per accedere agli incentivi fiscali per il cambio delle caldaie gli adempimenti da seguire sono i seguenti:

  •     acquisire l'asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la corrispondenza degli interventi effettuati ai requisiti tecnici richiesti dal decreto.
  •     trasmettere telematicamente (attraverso il sito www.acs.enea.it, ottenendo ricevuta informatica) o per raccomandata all'ENEA, Dipartimento ambiente, cambiamenti globali e sviluppo sostenibile, Via Anguillarese 301, 00123 Santa Maria di Galeria, Roma, entro 60 giorni dalla fine dei lavori , e comunque non oltre il 31 dicembre 2018 copia dell'attestato di 'certificazione energetica' dell'edificio.
  •     trasmettere all'ENEA, con le medesime modalità indicate al punto precedente la scheda informativa relativa agli interventi realizzati , redatta secondo lo schema riportato nell'allegato E.
  •     i soggetti che non sono titolari di reddito d'impresa devono effettuare i pagamenti con bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario del bonifico.
  •     conservare ed esibire all'amministrazione finanziaria, ove ne faccia richiesta, la asseverazione, la ricevuta della documentazione inviata all'ENEA, nonché le fatture e le ricevute del bonifico bancario relativi alle spese per le quali si fa valere la detrazione.

Risposte alle domande più frequenti

A quali immobili fanno riferimento gli incentivi cambio caldaia?

- Edifici esistenti, parti di edifici esistenti, unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale;

- Edifici in regola con i pagamenti ICI.

E se dopo i lavori vendo l'edificio?

- Le detrazioni non utilizzate dal venditore spettano all'acquirente persona fisica per i rimanenti periodi d'imposta.

Quali spese beneficiano della detrazione?

- Tutte le spese di materiali e prestazioni per realizzare a regola d'arte impianti solari termici, per produrre acqua calda sanitaria o integrati con il riscaldamento.

 - Tutti i materiali, le prestazioni, le opere idrauliche e murarie necessarie ad installare una caldaia a condensazione. Oltre alla caldaia è inclusa la totale o parziale sostituzione dell'impianto esistente con interventi che possono riguardare: la rete di distribuzione, i sistemi di trattamento dell'acqua, i dispositivi di controllo e regolazione ed i sistemi di emissione.

 - Le prestazioni professionali per la redazione dei documenti richiesti per beneficiare della detrazione: attestato di certificazione o qualificazione energetica, allegato E ed asseverazione quando previsto.

Per ulteriori informazioni contattaci!

Richiedi Informazioni

"Contributi statali cambio caldaia "

Voto: 3 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su