Condizionatori portatili, ecco come funzionano

" Il funzionamento dei condizionatori portatili, la funzine del tubo e le caratteristiche costruttive di questi prodotti che rappresentano la più valida alternativa ai modelli fissi. "

Data: 9/7/17 | Vista: 101496

Condizionatori portatili, ecco come funzionano

Condizionatori portatili, il loro funzionamento e la funzione del tubo esterno

La caratteristica principale di moltissimi condizionatori portatili è che possono essere facilmente spostati da una stanza all'altra. Ogni stanza, però, deve essere necessariamente dotata di un foro al quale collegare il tubo esterno per la fuoriuscita del calore.

Il nostro centro di assistenza tecnica e vendita di climatizzatori non prevede l'acquisto di modelli portatili. Scoprite la nostra sezione dedicata ai climatizzatori fissi in offerta speciale!

Il tubo esterno dei condizionatori portatili

Il tubo esterno dei condizionatori portatili ha una importantissima funzione: permettere all'aria calda che si produce quando il condizionatore è in funzione di fuoriuscire così da non vanificarne l'uso.

Esistono, quindi, modelli senza tubo? Questa è una delle domande che molti si pongono e la risposta è che ne esistono davvero pochi. In realtà, buona parte dei cosiddetti condizionatori portatili senza tubo esterno hanno la necessità di essere posizionati in corrispondenza delle pareti perimetrali e situati in prossimità di fori nelle stesse che, ugualmente, permettano la fuoriuscita dell'aria calda.

Esistono, tuttavia delle soluzioni alternative che consistono nell'acquisto di deumidificatori prodotti completamente diversi che non vanno confusi con i condizionatori o i climatizzatori portatili.

I condizionatori portatili: modelli senza unità esterna

Il funzionamento dei condizionatori portatili è molto simile a quello dei fissi soltanto che in questo caso il condizionatore è costituito da un unico blocco contenente sia il motore, sia lo scambiatore d'aria calda e fredda. Il tubo, come abbiamo visto, è una delle loro parti fondamentali perché permette la fuoriuscita dell'aria calda.

La condensa in moltissimi modelli si raccoglie all'interno di una vaschetta inserita anch'essa all'interno del blocco che costituisce il condizionatore: va svuotata in base alle ore d'uso del modello acquistato.

Il loro funzionamento

Il funzionamento dei condizionatori portatili è semplice. L'aria esterna può essere raffreddata in due modalità diverse: tramite altra aria (sistemi aria-aria) o grazie all'acqua (modelli aria-acqua). La condensa che si produce durante il ciclo di raffreddamento si raccoglie nella vaschetta e il calore emesso dal motore del condizionatore in funzione fuoriesce dal tubo collegato alla finestra.

Bisogna tenere a mente che il condizionatore portatile è esclusivamente in grado di raffreddare l'aria; se si è alla ricerca di prodotti in grado anche di riscaldarla bisogna orientarsi sui climatizzatori portatili.

Condizionatore portatile o fisso?

Il vantaggio nell'uso di questo tipo di condizionatori sta nel fatto di poterli trasportare eventualmente da una stanza all'altra ma in termini di risparmio energetico e comfort d'uso i condizionatori fissi restano i migliori.

Se state valutando l'acquisto di un condizionatore e siete indecisi se scegliere tra il portatile e il fisso, il nostro consiglio è di scegliere proprio quest'ultima categoria perché sono più efficienti e più ecologici.

Visitate la vetrina dei climatizzatori fissi Hermann Saunier Duval in offerta: ce ne sono tantissimi e adatti a ogni necessità. Power Gas, inoltre, è a vostra disposizione anche per l'installazione e la manutenzione periodica a Roma e nei dintorni!

Contattateci per maggiori informazioni o procedere all'acquisto!

(foto: OlimpiaSplendid.it)

Richiedi Informazioni

"Condizionatori portatili, ecco come funzionano "

Voto: 4 su 5
di 10 votanti.

Voti Articolo


Torna Su